Assegnazione onorificenza Spiga d’oro a Don Luigi Lesmo

spiga d'oro

DOMENICA 14 OTTOBRE 2018 – ore 16

presso l’Auditorium del Centro culturale
Il Pertini

Assegnazione della Spiga d’oro a
don LUIGI LESMO

leggi il discorso di ringraziamento di don Luigi

Con grandissimo piacere apprendiamo e portiamo a conoscenza di tutta la comunità che la Commissione comunale ha deciso di assegnare questo riconoscimento a don Luigi Lesmo.

La cerimonia di premiazione si terrà  alle ore 16.00 di domenica 14 ottobre. In occasione del 60° anniversario di fondazione della nostra parrocchia, che celebreremo sabato 8 dicembre 2018, festeggeremo come comunità questo prestigioso e meritato riconoscimento ricevuto da don Luigi.

La Spiga d’Oro 2018 di Cinisello Balsamo, la massima onorificenza cittadina, conferita a cittadini e associazioni impegnate in ambito culturale, sociale e sportivo, sarà consegnata nelle mani di un sacerdote e di una associazione di volontariato. “Che con il loro servizio hanno contribuito e continuano a contribuire in modo determinante al bene della nostra città per la loro passione all’uomo nelle diverse dimensioni”, le parole con cui il sindaco Giacomo Ghilardi ha annunciato i vincitori della Spiga 2018: don Luigi Lesmo, cappellano dell’Ospedale Bassini, e il Gruppo Cinofilo Cinisellese Protezione Civile. La Spiga d’Oro, introdotta nel 1987 per celebrare il titolo di “Città” assegnato a Cinisello Balsamo il 17 ottobre del 1972, sarà conferita ai due benemeriti domenica 14 ottobre 2018, alle 16 nell’Auditorium del Centro culturale Il Pertini.

Nato a Monza nel 1939, Don Luigi Lesmo ha esercitato il suo ministero sacerdotale per 54 anni in terra ambrosiana, prima a Cesano Boscone, poi a Cusago e infine a Cinisello Balsamo. 
La sua formazione cristiana affonda le radici negli 11 anni trascorsi in famiglia. 
Figure determinanti nella scoperta della sua vocazione sono quella di nonna Candida, che per prima gli insegna la recita della preghiera del rosario, il filo d’oro che unisce tutti i giorni della sua vita, e quella di mamma Maria.
Poi l’esperienza significativa del Seminario a S. Pietro e a Venegono. Anni che lui stesso definisce di “grazia”. 
Ordinato sacerdote nel 1964, Don Luigi vive la sua missione come parroco per 20 anni. 
Arriva a Cinisello Balsamo nel 1997 per svolgere il compito di coadiutore presso la Parrocchia S. Pio X. 
La spiccata passione per l’uomo nella sua dimensione spirituale e nella sua fragilità fisica lo porta poi alla nomina, nel 2002, a Rettore della Cappellania presso l’Ospedale Bassini, continuando ad assicurare il servizio pastorale in parrocchia. 
La sua figura, caratterizzata dall’abito talare che sempre indossa, è particolarmente apprezzata e amata per la grande cura e dedizione che riserva agli ammalati presenti in Ospedale e quelli che va a visitare nelle loro case. 
Altrettanta premura Don Luigi mostra nei confronti delle persone ferite nell’esistenza e desiderose di conforto che a lui si accostano nelle tante ore della giornata dedicate alla celebrazione del sacramento della Riconciliazione. 
Una profondità di sguardo e una bontà d’animo che sono testimoniate anche dalla fiducia che in lui ripongono i bambini.

Con le seguenti motivazioni:
Sacerdote ambrosiano per oltre 50 anni, Don Luigi Lesmo a Cinisello Balsamo si è particolarmente distinto per la grande cura spirituale e dedizione agli ammalati nella veste di cappellano presso l’Ospedale Bassini. Altrettanta premura e vicinanza ha dimostrato nei confronti delle persone ferite nell’animo e desiderose di conforto nelle tante ore della giornata riservate alla celebrazione del sacramento della Riconciliazione.

Testimonianza di Don Luigi Lesmo “Cosa ho provato quando sono arrivato a S. Pio X”

Sito del Comune di Cinisello Balsamo

 Leggi l’articolo pubblicato da “Il Giorno – Metropoli” il 18/10/2018

Nessun commento

Aggiungi commento