2018: un nuovo anno è iniziato

2018

Dio abbia pietà di noi e ci benedica,
su di noi faccia splendere il suo volto;
perché si conosca sulla terra la tua via,
fra tutte le genti la tua salvezza.

Esultino le genti e si rallegrino,
perché giudichi i popoli con giustizia,
governi le nazioni sulla terra.

Ti lodino i popoli, Dio,
ti lodino i popoli tutti.
Ci benedica Dio
E lo temano tutti confini della terra.

                                                       (dal salmo 66)

«Ti benedica il Signore e ti protegga. Faccia brillare il suo volto su di te e ti sia propizio»: è l’augurio che ci fa la Chiesa, oggi, e che noi a nostra volta facciamo ai fratelli e ai vicini. Né si tratta di un augurio superficiale e convenzionale. La Chiesa ci consegna veramente la grazia di Dio per tutti i giorni del nuovo anno; e noi con altrettanta verità all’augurio dovremo far seguire una presenza e una manifestazione di Dio specialmente con le opere di carità verso il prossimo al quale diciamo «buon anno».
(dal messale ambrosiano)

BUON 2018!

da don Emilio, don Luigi, don Justin e don Andrea,
con il Consiglio pastorale parrocchiale

Nessun commento

Aggiungi commento